Home » Gli Amish tornano con “Barbone di stazione”
Musica

Gli Amish tornano con “Barbone di stazione”

Il gruppo siciliano, tornato insieme dopo 30 anni, non si ferma più e lancia anche il terzo singolo.

 

Un terzo singolo per continuare a festeggiare la loro Réunion dopo 30 anni.

Gli Amish dopo “Non c’è magia” e “You are my song” pubblicati a luglio e settembre, lanciano “Barbone di stazione”.

Il gruppo siciliano, composto dal cantante Salvo Longo, dal tastierista Giovanni Giuffrida e dal batterista Emanuele Bella, dopo 30 anni di pausa, sembra inarrestabile e intenzionato a recuperare il tempo perduto, regalando ai fan una canzone dopo l’altra.

Il terzo singolo

“Barbone di stazione”, il terzo singolo della band, è un emozionante brano scritto e composto da Salvo Longo.

La canzone racconta la struggente storia di Gino, un suonatore di fisarmonica nelle piazze dei piccoli paesi, che ama profondamente Luisa, una giovane farmacista.

La sua vita cambia improvvisamente quando Luisa viene ingannata da un altro uomo che, riempiendola di bugie la strappa a Gino e la porta in un’altra città. Gino è consumato dal dolore e perde la sua voglia di vivere, fino a diventare un barbone.

“Barbone di stazione” è una canzone che cattura le emozioni più profonde e propone un arrangiamento ricercato e originale.

Questo singolo segue i precedenti “Non c’è magia” e “You are my song“, distribuiti su tutte le principali piattaforme digitali nel corso dell’estate e che stanno riscontrando consensi da parte di pubblico e critica.

Le canzoni sono state scritte e composte sia da Giovanni Giuffrida che da Salvo Longo, che dimostrano la loro vena creativa anche come compositori.

Inoltre, Giovanni Giuffrida, l’artefice della Réunion degli Amish, ha lavorato instancabilmente per curare gli arrangiamenti dal suo studio a Pordenone, regalando ai brani un suono distintivo e avvincente.

La Sicilia nel cuore

Un’altra caratteristica degli Amish è il loro coinvolgimento diretto nella produzione dei video musicali. Le scene dei video sono state girate principalmente in Sicilia e poi montate con grande maestria da Giovanni Giuffrida.

Nel video di “Barbone di stazione”, gli spettatori potranno ammirare alcune scene girate ad Acireale, dove gli Amish hanno iniziato la loro carriera musicale negli anni Novanta, e alla stazione di Taormina.

Gli Amish sono supportati nel loro progetto da altri musicisti e tecnici professionisti.

Per “Barbone di stazione” Roberto Pace ha suonato il basso mentre Giovanni Scandurra ha registrato nel suo studio la voce di Salvo Longo. Mixing e Mastering Sound Engineer dal suo studio di Milano, Dario Giuffrida.